Progetto di service nazionale dei Distretti Rotaract
di tutta Italia, Malta e San Marino

promosso dal Distretto Rotaract 2120
Puglia e Basilicata

“wingbeat”




Logo Service Nazionale wingbeat Distretto Rotaract 2120

L’idea

Drone Service Nazionale wingbeat Distretto Rotaract 2120Un drone ambulanza, capace di trasportare in tempi record un defibrillatore di circa 4 Kg sul luogo della chiamata, localizzata con in Gps. Il prototipo, uno dei primi al mondo, è stato presentato in Olanda nel 2014 all’Università Tecnica di Delft da uno studente di ingegneria di appena 23 anni, Ale Momont. Il drone, dotato di 6 eliche, può raggiungere la velocità di 100 km orari aumentando le possibilità di sopravvivenza dall’8% all’80%. Quando l’apparecchio arriva sul posto, il personale medico può comunicare e dare istruzioni alle persone che si trovano vicino alla vittima, grazie al microfono e ad una piccola videocamera posta sul mini velivolo.



Il progetto

Il progetto consiste:

  • nella sperimentazione e realizzazione di un drone salvavita: strumento volante capace di fornire un importantissimo contributo nelle operazioni specializzate di ricerca e soccorso e nelle maxi emergenze, così come in caso di disastri o catastrofi.
    Dotato (e qui è l’innovazione) di defibrillatore, potrà andare incontro al ferito o alla persona colpita da arresto cardiaco, superando le barriere temporali che oggi fanno la differenza tra la vita e la morte. Il drone, in grado di essere teleguidato da un operatore fino al luogo dell’accaduto, invierà immagini e video alla centrale operativa del 118 di riferimento, luogo in cui un sanitario potrà visualizzare a distanza la situazione e fornire istruzioni per il personale non medico presente sul posto del soccorso.
  • Logo-LAB-UNIBO-E-CRI-BO Service Nazionale wingbeat Distretto Rotaract 2120Nella formazione tecnica di n.2 sanitari (numero minimo per assicurare la presenza h24 in caso di emergenza) del 118 di riferimento attraverso un corso completa per l’ utilizzo di APR in ambiente critico presso il Centro di Formazione “Emergency Simulation Training Academy” di Croce Rossa Italiana, sito a Bologna.
  • Nella collaborazione con il Lab UniBo@CriBo, laboratorio congiunto tra Alma Mater Studiorum (Università di Bologna) e Croce Rossa Comitato di Bologna per mettere a punto sistemi tecnologici che permettano l’utilizzo di droni per le operazioni di soccorso. Lavorerà allo studio della fattibilità finale del defibrillatore come payload (peso complessivo che il drone dovrà sollevare) ed al risk assessment nelle attività di BVLOS (Beyond Visual Line of Sight).



I partner


Croce Rossa Italiana – Comitato Di Bologna

Primo ed unico Ente Nazionale:
– ad aver ricevuto dopo un lungo periodo di sperimentazione l’autorizzazione (30.03.2015) da parte dell’ENAC (Ente Nazionale certificante il pilotaggio dei droni) ad operare per scopi istituzionali alle operazioni specializzate in scenari critici per la ricerca e soccorso nelle maxi emergenze, in caso di disastri e catastrofi sul territorio italiano;
– ad aver istituito un centro di eccellenza nazionale “ Emergency Simulation Training Academy” per la formazione alle operazioni di soccorso con i droni.


IDS Corporation- Ingegneria Dei Sistemi

IDS Corporation - Ingegneria Dei Sistemi Service Nazionale wingbeat Distretto Rotaract 2120

– Azienda Italiana , fondata nel 1980 da Franco Bardelli, leader mondiale nella fornitura di soluzioni ad alto contenuto tecnologico nei campi elettromagnetici, radar e di navigazione aerea sia civile che per applicazioni di difesa. Ha sede a Pisa, con uffici in sei paesi (Italia, Regno Unito, Brasile, Canada, Australia, Corea del Sud) ed esperienza e competenza nelle tecnologie più sofisticate.
– Primo costruttore italiano ad aver ottenuto il Certificato di Progetto dall’ENAC, un importante documento che consente agli utenti di usare il drone per operazioni specializzate, senza bisogno della fase sperimentale.


Centrale Operativa 118 Emilia Romagna- Bologna

118 Emilia Romagna Service Nazionale wingbeat Distretto Rotaract 2120

– Prima Centrale Operativa nata in Italia (1986) e prima ad aver creato il 118 come numero telefonico di soccorso sanitario;
– punto di riferimento per gli addetti al Soccorso di tutta Italia, che garantisce efficienza, idee e disponibilità alla sperimentazione ed alla formazione.



Step del progetto:

1- realizzazione drone “speciale” per il progetto Nazionale Rotaract “ WingBeat”;
2- periodo di affiancamento Croce Rossa e 118 Emilia Romagna e gestione del drone da parte di Croce Rossa Italiana- Comitato di Bologna, finalizzato alla formazione di operatori sanitari del 118 di Bologna come piloti APR;
3- dotazione ed impiego del drone da parte di 118 Bologna per l’utilizzo con defibrillatore e per qualsiasi attività o scenario critico di emergenza sul territorio.



Questo sito web utilizza i cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione. L'installazione degli stessi avviene in conformità a quanto previsto dal provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante per la protezionedei dati personali. Informativa sulla Privacy e sui Cookie. Se acconsenti alla loro installazione, clicca su "Accetto cookie", oppure modifica le Impostazioni cookie.