Al cuore non si comanda

Al cuore non si comanda

30 Set 2017

Martedì 3 ottobre presso la sala conferenze del Castello Ducale di Ceglie Messapica, il Rotaract Club di Ceglie Terra dei Messapi, ha organizzato un convegno dal titolo DzAl Cuore Non Si Comandadz. Il titolo stesso fa preludere alle finalità dell’iniziativa ed evoca chiaramente l’importanza legata al tema delle malattie cardiovascolari ed alla sensibilizzazione verso un adeguata conoscenza e prevenzione verso di esse. Le malattie cardiovascolari infatti sono la prima causa di morte nei paesi dell’Unione Europea, con più di 1,8 milioni di vittime l’anno. L’incontro é stato moderato dalla giornalista de DzLa Gazzetta del Mezzogiornodz Adele Galetta, che ha citato le allarmanti statistiche 2017 della Rete Europea del Cuore, quantificando in circa 49 milioni, le persone affette da queste patologie, con un incremento ogni anno di 6 milioni di nuovi casi. La disamina di questi dati ha poi assunto connotazione di alto spessore tecnico-scientifico grazie all’intervento del Dott. Cosimo Gioia, Dirigente Medico di I livello ASL di BR, che ha erudito il pubblico sui vari tipi di malattie cardiovascolari e sulle forme principali di prevenzione quali una corretta alimentazione (Dieta Mediterranea), una costante attività fisica, il controllo del grasso addominale e di altri importanti valori come la glicemia ed il colesterolo. Sono state analizzate anche le problematiche spesso interconnesse a tali patologie e tutti i fattori di rischio che le aggravano, quali fumo, stress, diabete e dislipidemia. Infine il secondo relatore il Dott. Francesco Pastore, pediatra dell’ASL TA ed istruttore BLSD/PBLSD AHA con diversi video formativi ha in primis evidenziato come gestire i casi d’emergenza, come riconoscerli e quali interventi adoperare secondo le prassi più corrette del primo soccorso. É stato posto l’accento sulle tecniche di rianimazione legate al massaggio cardiaco, e sull’utilizzo del defibrillatore. Proprio la presenza di quest’ultimo, ha consentito una visione diretta da parte di tutti i partecipanti ed un approccio pratico e guidato all’uso dell’apparecchio. I complimenti e ringraziamenti ricevuti dai presenti, ed il grande interesse dimostrato, grazie all’encomiabile bravura dei relatori, ci ha inorgoglito ed in accordo con i suddetti medici ci ha stimolato a pianificare future collaborazioni approntate al mondo della divulgazione scientifica e sensibilizzazione.



Questo sito web utilizza i cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione. L'installazione degli stessi avviene in conformità a quanto previsto dal provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante per la protezione dei dati personali. Informativa sulla Privacy e sui Cookie. Se acconsenti alla loro installazione, clicca su "Accetto cookie".